ASSO VELA
 
RSS Feed
 
25/08/2009 CAMPIONATO ITALIANO VELA D'ALTURA: OTTIMO AVVIO DI KRYOS

Ottimo avvio di Kryos al Campionato Italiano Vela dAltura: soddisfazione per la Be1 Eurosails

Pisa/Viareggio/Gaeta. Ottimo avvio di Campionato per il Grand Soleil 37 Kryos armato e timonato dal pisano Giancarlo Campera che in questi giorni sta disputando nelle specchio acqueo davanti alla penisola di Gaeta il Campionato Italiano Assoluto, l'appuntamento clou 2009 della vela d'Altura organizzato da Comitato Vele nel Golfo (Club Nautico Gaeta, Lega Navale Italiana Sezione di Gaeta, Yacht Club Gaeta Egeo Vittorio Simeone e Base Nautica Flavio Gioia) e al quale partecipano una cinquantina di imbarcazioni tra le migliori del panorama italiano, suddivise nelle Classe 1 (Gph da 475 sec/m a meno di 575 sec/m), Classe 2 (da 575 sec/m a meno di 610 sec/m), Classe 3 (da 610 sec/m a meno di 670 sec/m), Classe 4 e 5 (da 670sec/m a oltre 730 sec/m).
Il Grand Soleil 37 B Kryos, invelato dalla Be1 Eurosails di Capezzano Pianore (con il nuovo sistema BE3 caratterizzato dal metodo di laminazione dei fili continui completamente rinnovato, e materiali come carbonio e kevlar combinati con una rete triassiale in Vectran), al termine della prima giornata e dopo le prime due prove disputate (concluse con un secondo e quarto posto) conduce la classifica provvisoria con 6 punti anticipando nell'ordine due M37, L'Ottavo Peccato di Giuseppe Tesorone e Tes di Tommaso Di Nitto (a pari punteggio fra loro), l'X37 Rewind dell'anconetano Claudio Paesani, l'M37 Coconut Master Aid armato dal viareggino e compagno di circolo (LNI Viareggio) Francesco Sodini (terzo e ottavo di giornata) e l'altro Grand Soleil 37 B Sagola di Fausto Pierobon.
A bordo di Kryos, oltre all'armatore - timoniere, sono impegnati il veronese Albino Fravezzi (tattico), Marco Bianucci (randa), Francesco Agostini (tailer 1), Marco Mallegni (tailer 2), Stefano Galli (tailer 3), Maya Bach (drizze), il giovane viareggino studente del "Nautico" Alessio Pardini (albero) e il responsabile della veleria Be1 Eurosails Marco Giannoni.
Il Campionato Italiano Assoluto di vela d'Altura 2009, dopo i controlli, i breafing e le ultime messe a punto delle giornate precedenti, ha preso finalmente il via in una calda giornata di agosto con vento che ha toccato i 10 nodi nella prima regata per poi scemare nella seconda rendendo la gara da subito dura e interessante.
Le barche pi piccole sono riuscite a concludere entrambi i percorsi a bastone posizionati davanti a Punta Stendardo, pi corti rispetto a quello delle imbarcazioni grandi che nella seconda prova si sono viste dare una riduzione di percorso con arrivo in bolina.
In entrambe le prove, comunque, tutte le imbarcazioni hanno regatato in gruppi compatti a conferma dell'omogeneit del livello dei partecipanti.
Dopo le prime due regate di marted, il campionato proseguir fino a sabato 29 con prove a bastone di 12 miglia. Nella serata del sabato, alle ore 18, presso la prestigiosa sede dello Y.C. Gaeta nella darsena del Flavio Gioia prevista la cerimonia conclusiva della premiazione: un appuntamento da non mancare come lo stata quella di apertura svoltosi luned 24 nella scenografica cornice lo Y.C. Gaeta (intitolato a Egeo Vittorio Simeone) alla presenza di numerosissimi ospiti fra i quali le autorit civili e militari del territorio che hanno sottolineato ulteriormente l'importanza dell'evento sportivo. Sul prato dello Y.C. erano tanti i volti noti della vela nazionale ai quali stato dato il benvenuto dal sindaco di Gaeta, dal coordinatore dei circoli velici Giacomo Bonelli, dal direttore della Litorale SpA Romolo Guasco (intervenuto per conto del Presidente della Regione Lazio Marrazzo e dell'Assessore allo Sport Mancini), dal Presidente della IV Zona FIV Alessandro Mei, dal rappresentante UVAI Francesco Sette e dalla madrina della manifestazione, l'On. Daniela Melchiorre.
Molto soddisfatto dei risultati ottenuti nella giornata d'apertura l'armatore Campera: "Ogni volta che esco in barca, mi impegno al massimo: se il risultato viene, ovviamente, meglio, ma in ogni caso l'importante divertirci. Odio l'agonismo sfrenato e non concepisco quelli che vivono ogni piccola regata come se fosse un Mondiale, scaricando sull'equipaggio le tensioni quotidiane ma devo ammettere che sono molto felice dei risultati della stagione (l'affermazione al 26 Trofeo Accademia Navale Citt di Livorno nel Gruppo C3, il secondo posto assoluto nella Classe 3 - 4 ORC Regata+crociera, e la vittoria al XIV Trofeo Challenger Ammiraglio Giuseppe Francese, la prestigiosa manifestazione valida come prima manches dell' VIII Campionato Alto Tirreno, n.d.r.), dell'avvio di questo Campionato tanto atteso e, soprattutto, sono contento per la sintonia e l'armonia con il mio equipaggio." Soddisfazione anche per i titolari della veleria Be1: "Oltre alle novit relative alle vele da bolina, in questa stagione, grazie al nuovo programma di disegno in utilizzo da quest'anno, Kryos, ha modificato le forme dello spinnaker."

Ufficio stampa: Paola Zanoni

Kryos di Giancarlo Campera (clicca per ingrandire)


Altre News
25/08/2009 CAMPIONATO ITALIANO CLASSE SNIPE: POGGI-VANNI AL COMANDO
25/08/2009 IL TERZO GIORNO DI ALL IN ALL'EUROPEO MELGES 24 DI HYERES
25/08/2009 CAMPIONATO ITALIANO VELA D'ALTURA: OTTIMO AVVIO DI KRYOS
25/08/2009 TRE SETTIMANE ALLA PARTENZA DELLA VELEZIANA
25/08/2009 IODA EUROPEAN TEAM RACING CHAMPIONSHIP 2009
 
  Copyright © 2005/2017 ASSO VELA | E-mail: info@assovela.it