ASSO VELA
 
RSS Feed
 
21/05/2009 ANDYP: MINI-TRANSAT MAGNIFIQUES GALRES

Andyp 1st nel Team Class 40 Telecom a Lorient e 2nd alla Sanremo Mini Solo

PROSSIMI IMPEGNI Giugno-Luglio
"Cominciamo Bene" Rai3 ore 10, gioved 28 giugno, ospite di Fabrizio Frizzi
Regata Millevele genova www.yci.it
Trofeo Benetti Classe Star www.starclass.it
Giraglia Rolex www.yci.it
Grand Prix Grand 8 www.classemini.com

Il secondo posto al Grand Prix D'Italie, in coppia con Julien stato tanto insperato quanto cercato, in questa regata lunga 550 miglia del Mediterraneo organizzata dallo YCI, in cui le condizioni meteo marine hanno imposto un ritmo alquanto elevato nei cambi vele e continue regolazioni oltre al matossage, tecnica che impone di spostare ogni grammo interno sopravvento ad ogni virata e costringe nella bolina a dormire in coperta sui sacchi fradici come si vede nelle regate maggiori come la Volvo Ocean, dalla bonaccia allo start da Genova al vento ballerino nelle bocche sino al rinforzo di vento che ha colpito durante la traversata Caletta /Giannutri, per poi sfruttare le termiche nella salita sino a Genova, dove il follonichese Simone Gesi su Dagada/Marina di Scarlino hanno avuto la meglio nelle ultime 30 strambate davanti a Genova in stile match race.

Il secondo posto al GPI, ha impressionato gli addetti ai lavori, in quanto ottenuto privo di allenamento e con un gioco vele non recente, tanto da meritare la convocazione per il Grand Prix Petit Navire sul Class40 Telecom dello skipper Giovanni Soldini, che mi ha permesso di condividere con l'unico team italiano impegnato con successo da anni in regate internazionali tante situazioni che mi hanno fatto crescere non poco in una sola settimana (come ad esempio la discesa con 30 nodi sotto spi grande e tutta randa nel quale la barca sembrava voler prendere il volo..)

il GP Petit Navire la prima regata ufficiale per le imbarcazioni in Oceano, dove in una settimana si sfidano su kilometro lanciato ma anche su regate costiere lunghe sino a 100miglia, per provare le ultime modifiche e valutare gli altri team come un warm up di formula uno.

In equipaggio con Soldini, Manzoli, Spertini abbiamo conquistato il primo posto infliggendo un distacco imbarazzante l'ultima giornata dove Soldini ha dato prova della sua classe con velocit folli sotto spi in modalit "canna morta" i...

Sanremo Mini Solo. Appena rientrato da Lorient di fretta e con la testa un po' bagnata dal ventone bretone parto dallo YCI per Sanremo, arrivo giusto in tempo per l'ultimo giorno dei controlli e poi si parte per 140miglia tra Sanremo e Portofino, organizzata dallo Yacht Club Sanremo, start con poca aria, poi 20 nodi di bolina a bordi tirando come pazzi fino al giro di boa a Portofino con la piatta e una bellissima alba, il rientro sar una lotta con il coltello tra i denti, ci credo fino alla fine ma sar nuovamente secondo ma primo degli italiani e terzo assoluto, nei proto con solo Caracci e il suo aeroplano davanti.

Ora la barca ha bisogno di un nuovo gioco vele, un impianto solare che copra il consumo del pilota e tanto allenamento per i prossimi due impegni internazionali:

Grand 8 Grand Course: 700miglia in doppio girando il Mediterraneo tra Porquerolles, Baleari, Barcellona e due belle traversate del golfo del Leone

Grand 8 Petit Course: 300mg in solo, tra Marsiglia, Barcellona, un bel rientro tra i solitari francesi per capire come oliare il meccanismo per la stagione 2010 in atlantico dove il Fastnet e la regata delle Azzorre saranno gli eventi principali in cui voglio fare bene

Per ora testa e cuore in direzione Francia, le due regate in cui ho voglia di fare bene e lotter come non ho mai fatto per cercare di essere ad armi pari con i francesi, ma in questa occasione come sempre Wanted Sponsor per queste due regate in cui arrivo con due secondi posti e un primo anche se in coppia con Soldini quindi un po' scontata.

www.soldini.it- www.grandprixpetitnavire.com- www.andreapendibene.com- Facebook: andyp andrea pendibene

DIARIO DI BORDO - ANDYP ON THE SEA - MAGGIO

Appena terminata la premiazione del GPI, tra tante persona spicca il nuovo Presidente della Federazione Carlo Croceche non passa certo inosservato. Sono molto contento, non conosco la barca e non sono per nulla allenato avendo passato tutto il 2008 e parte del 2009 in giro tra cantieri, lavoretti, ricerca budget....cmq Julien il mio compagno mi ha dato fiducia e spunti su cui riflettere da buon francese e da buon italiano posso solo ascoltare!
Ricevo una chiamata, Soldini mi vuole in equipaggio per la prima della stagione a Lorient, un sogno, scatto al volo e mi immergo in una realt a me nuova, i big team oceanici, grossi sponsor, furgoni, tender, alberghi e un livello altissimo, stavolta anche io sono della partita, siamo sempre a mettere a punto la barca, preparare il meteo e in regata dove con uno come Soldini non si pu che vincere e infatti in una settimana di regate andiamo benissimo-
Da Lorient torno con la consapevolezza di credere di pi in me e di tirare la barca, certo non semplice quando hai una paura fottuta di rompere ma so che devo farlo o spingere un po' di +!

Rimetto la barca in mare e vado a Sanremo tra mille incognite e pippe mentali della serie: sar in grado di reggere il passo dei francesi???

Ci sono tutti i migliori, molti stranieri, dormo in barca che poi non un grosso sacrificio, ma riposare in un letto non sarebbe male, anche se poi abituarmi sulla mia barchetta non mi fa male anzi.

Per mangiare provo il ristorante dello yacht club ma in una sera mi mangio tutto il locale e non mi fanno sconti, quindi decido che il digiuno a pranzo e il menu McDonald la sera sar la mia dieta!

Al briefing parlano di rimandare lo start, causa colpo di vento improvviso, non mi faccio impressionare, siamo qua per questo quindi mi preparo per bene con una meteo segreta e parto con la sola cerata, certo non un toccasana ma la Tau mi ha fornito una nuova cerata studiata per me, e sar una figata, d'ora in poi sar la mia anima gemella, mentre la Veleria San Giorgio mi ha fornito i nuovi giubbetti salvagenti da 270 newton quelli in dotazioni hai corpi speciali militari perch in sicurezza non si sbaglia mai e come dice Pietro D'Al: caldi e asciutti si pensa meglio alla regata.

Parto male, ma volutamente, 30 barche sono troppe e io non posso rompere, al disimpegno sono a met, poi ci do dentro di brutto seguendo i francesi, quello che fanno loro lo faccio io e non mollo, anche se me la sto facendo sotto: ci sono 20 nodi con raffiche a 25 e siamo con tutto genoa leggero e una mano roba da far scoppiare il genoa e perdere l'albero ma cazzo stavolta non mollo!

La notte arriva e con essa il mio primo liofilizzato, pasta al ragu con una banana e un maxi beverone a base di caff, redbull e vitamine, ma ci infilo pure un po' di nutella che non fa mai male!

Alla boa di Portofino sono 3 ma frego un francese nella piatta e faccio a sportellate con Gesi Marina di Scarlino che viene arpionato dal balestron...ma passa davanti per un solo minuto e allora mi incazzo sul serio e lo bracco sul serio.

Prima di Sanremo, giusto 20 miglia prima inizia un duello di virate, sotto costa con brezza e poi termica notturna che mi faccio amica e mi accompagna al finish con la beffa, scambio un flash per l'arrivo ma una rete da pesca e quando me ne accorgo faccio la figura da pirla!

Secondo e stavolta sono contento ma ora le lunghe di luglio sono altra storia, si ricomincia da zero e avanti!

saluti andyp

clicca per ingrandire


Altre News
21/05/2009 AD APRILIA MARITTIMA CORSO PER MEDIATORI MARITTIMI
21/05/2009 L'X-35 BLU SKY A CALA DE' MEDICI PER LA X-CUP
21/05/2009 ANDYP: MINI-TRANSAT MAGNIFIQUES GALRES
20/05/2009 ROLEX CAPRI SAILING WEEK: 2 BUONI PIAZZAMENTI PER NERONE
20/05/2009 IL SOLE DI CAPRI SORRIDE A CALVI NETWORK
 
  Copyright © 2005/2019 ASSO VELA | E-mail: info@assovela.it