ASSO VELA
 
RSS Feed
 
07/05/2020 VECCHIE VELE: LA PACCOTTIGLIA

VECCHIE VELE: LA PACCOTTIGLIA
Paccottiglia: Quantit di merci che un tempo i componenti dell'equipaggio di una nave potevano imbarcare con s (diritto di p.) e commerciare a proprio vantaggio nei porti di approdo

Ai tempi degli intensi traffici granari (1850-1865), sui brigantini degli Accame e di altri armatori di Pietra Ligure, la paccottiglia non era mai individuale come quella dei savonesi o dei camogliesi, ma bens assolutamente collettiva e fatta con apposito capitale fornito dall'armatore stesso.
L'equipaggio, consigliato dal Capitano, aveva il diritto di scegliere il genere di paccottiglia che si doveva esportare ed il dovere di sbarcarla nei porti esteri.
L'utile ricavato si divideva in ventiquattro carati che si ripartivano come segue: undici carati all'armatore, undici carati all'equipaggio e due carati alla chiesa parrocchiale.
Ogni bastimento aveva la sua bilancetta di precisione, perch i levantini usavano limare l'oro delle monete d'oro. E tutti, dal Capitano al mozzo di bordo, sapevano quale era il prezzo. Allora non c'erano oscillazioni delle monete pi usate per i pagamenti.
(Luca R. - Racconti marinari; Savona Turismo)



Altre News
07/05/2020 MODALIT PER USUFRUIRE DI MUTUI ICS
07/05/2020 CONCLUSA CON SUCCESSO LA DRAGON SPRING E-CUP
07/05/2020 VECCHIE VELE: LA PACCOTTIGLIA
07/05/2020 VECCHIE VELE: IL BRIGANTINO A PALO GARIBALDI
07/05/2020 VALENTINA BALBI (YCI): ALLENAMENTO CON LA MAMMA
 
  Copyright © 2005/2020 ASSO VELA | E-mail: info@assovela.it