ASSO VELA
 
RSS Feed
 
28/11/2019 LO YC ITALIANO CAMBIA ANCORA?

LO YC ITALIANO CAMBIA ANCORA?

Lo Yacht Club Italiano alla chiusura del lungo voto per il rinnovo (anticipato) del Direttivo. Il presidente uscente Nico Reggio ("Missione compiuta, nuovo Statuto e club pi moderno ed aperto") non si ricandida, ma il nuovo corso che ha guidato esprime una lista che punta alla continuit ("Alla via cos"). Contro la quale schiera la massima potenza un redivivo Carlo Croce, che vuole tornare con "I colori di sempre", spalleggiato da alcuni Vip. Come finir? Dipende dalla vera anima dell'antico circolo...

27 novembre - A fine novembre scade il termine per votare sui candidati al Direttivo dello Yacht Club Italiano. Un sistema complesso ma funzionale a far votare con pi comodit i duemila soci spesso sparsi per il mondo. Finito il voto si proceder allo spoglio ed intorno alla prima settimana di dicembre sar comunicato e riunito il nuovo Direttivo del club, che alla prima riunione sceglier al proprio interno il nuovo Presidente.
Che nuovo sar per forza di cose: il Presidente uscente Nico Reggio, infatti, non si ripresenter. Una scelta del resto annunciata a suo tempo e quindi confermata con una coerenza che gli va riconosciuta.
L'obiettivo era l'ammodernamento del club, soprattutto il nuovo Statuto. E questo, sia pure a fatica, stato raggiunto. Dunque Reggio si fa da parte e lascia che siano i soci a decidere quale futuro vogliono per lo Yacht Club Italiano.
I tre anni di presidenza Reggio sono stati significativi, a partire dall'inizio: la proclamazione del presidente provoc subito vivaci (eufemismo) reazioni da parte dell'uscente Carlo Croce, che nel Direttivo era quello con il maggior numero di voti personali, ma tuttavia in minoranza rispetto a quelli che hanno preferito l'avvicendamento con il volto nuovo di Nicol Reggio. Ne sono seguite polemiche non del tutto in linea con la storia e l'immagine del club, poi trattative ed accordi per arrivare, col nuovo Statuto, ad una nuova elezione anticipata rispetto al naturale quadriennio.
Nomi a parte, il triennio che si sta per chiudere ha segnato alcune svolte importanti per lo YCI: il riassetto finanziario, una sostanziale apertura del club e un consolidamento dei rapporti con la citt e le sue istituzioni, un rinnovato stile sportivo nei rapporti con atleti e regate. In generale, stato uno Yacht Club Italiano "aperto" e meno austero del passato, una atmosfera nuova che piaciuta a molti soci, che hanno ritrovato entusiasmo (altro merito del gruppo uscente stato fermare l'emorragia di soci in uscita).
Leggi tutto

(Saily)



Altre News
28/11/2019 AUCKLAND: LA WARM UP DEI MONDIALI 49ER, FX E NACRA 17
28/11/2019 CIVITAVECCHIA: STAGE LASER STANDARD
28/11/2019 LO YC ITALIANO CAMBIA ANCORA?
28/11/2019 PIANO SVILUPPO TERRITORIO 2020
28/11/2019 INVERNALE DI NAPOLI: AL VIA LA COPPA ARTURO PACIFICO
 
  Copyright © 2005/2019 ASSO VELA | E-mail: info@assovela.it