ASSO VELA
 
RSS Feed
 
06/06/2019 IN CORSO IL MONDIALE ORC A SIBENIK IN CROAZIA

IN CORSO IL CAMPIONATO DEL MONDO ORC A SIBENIK IN CROAZIA

. La prima prova d'altura
4 giugno - Si assegnano i primi punti al Campionato Mondiale ORC 2019 D-Marin con tempi di navigazione che variano tra le 14 ore e 45 minuti alle 25 ore. La flotta composta da 110 imbarcazioni ha percorso le prime 126 miglia previste per la prima prova d'altura. Rimangono adesso una prova d'altura e sei prove a bastone con i tre titoli rispettivi del Campionato Mondiale che verranno assegnati Sabato 8 di Giugno.
Nella Divisione A, due equipaggi hanno dominato la prima prova: il TP52 del 2008 Judel/Vrolik Air is Blue di Roberto Monti ed il pi recente e performante TP 52 XIO del 2011 progettato da Botin di Marco Serafini. Con una differenza di soli 6.6 secondi al miglio si poteva solo prevedere un testa a testa tra le due imbarcazioni. Tuttavia a met prova, XIO allungava il suo vantaggio di ben oltre due miglia costringendo l'equipaggio di Monti ad optare per la parte ad est lungo un gruppo di piccole isole a sud di Zmajan mentre XIO continuava la sua rotta ad ovest. Grazie a questa decisione tattica il vantaggio di XIO era dimezzato quando le due imbarcazioni convergevano a nord di Zmajan. Al cancello a Kukuljari solo poche centinaia di metri dividevano i due equipaggi. Intorno le 11PM, XIO girava la boa finale a Visovac con subito dietro Air is Blue con un distacco marginale che veniva mantenuto fino alla linea di traguardo intorno l'1:45 AM. Il margine di Air is Blue in tempo compensato si fermava a 9:13 dopo quasi 15 ore di navigazione.
Il maggior margine in tempo compensato di 34:38 dopo quasi 20 ore di navigazione lo troviamo nella Divisione B con lo Swan 42 Selene-Alifax proveniente dall'Italia di Massimo De Campo che si impone su un altro Swan 42 di Alberto Franchi, Digital Bravo. Le altre due imbarcazioni nella classifica provvisoria sono il GS 42R Code Zero Mastihashop dalla Grecia e lo X 41 Nube di Diego Zanco dalla Croazia timonata da Mate Arapov a soli 5 minuti in tempo compensato da Digital Bravo.
Nella Divisione C i distacchi tra le imbarcazioni si potevano contare nell'ordine dei secondi con il nuovo Italia 11.98 Sugar 3 di Ott Kikkas che si imponeva con un vantaggio di soli 30 secondi sull'imbarcazione Ceca M 37 Hebe di Zdenek Jakoubek dopo ben 23 ore di navigazione. Al terzo posto a 9 minuti troviamo l'imbarcazione spagnola GS 37 BC Tanit 4 - Medilevel.
Risultati

. Le regate inshore
5 giugno - Con un vento da sud di 13-17 nodi sotto il sole Croato, le tre Classi del Campionato ORC D-Marin oggi hanno disputato le prime due regate inshore.
Nel campo Bravo ad ovest del porto di Sibenik, la barca pi veloce, il TP 52 XIO di Marco Serafini, ha fatto sembrare tutto semplice vincendo entrambe le prove. In tempo compensato il margine di vittoria si ridotto a soli 33 secondi nella prima prova contro il vincitore di ieri: Air is Blue di Roberto Monti e di 40 secondi su Luduan Reloaded, il GS 46R di Giovanni Sylos Labini. Anche nella divisione B come nella Divisione A troviamo un'imbarcazione che si aggiudica entrambe le prove di oggi: lo Swan 42 Mela di Andrea Rossi. Si aggiudica la prima prova con margini in tempo compensato talmente minuscoli che solo 9 secondi lo dividevano dal secondo classificato, vincitore della prova di ieri, lo 42 Selene-Alifax di Massimo De Campo.
Nella Divisione C che ha regatato sul campo di regatta Alfa, Ariane Mainemare ha dovuto issare la bandiera nera per tenere sotto controllo una flotta meno disciplinata della Divisione B. L'M37 Hebe V di Zdenek Jakoubek timonato da Petr Fiala facile da individuare sulla linea di partenza per il colore arancione metallizzato, attribuisce i successi di oggi alle condizioni ventose. Nella prima prova un distacco minimo di 28 secondi davanti al nuovo Italia 11.98 Scugnizza, mentre nella seconda prova lo troviamo al secondo posto dietro a Sugar 3, l'atro Italia 11.98 che viene dall'Estonia con un equipaggio italo-estone guidato da Sandro Montefusco, vincitore della regata lunga di ieri.
La meteo di domani prevede venti da Scirocco fino a 20 nodi, e gli organizzatori hanno deciso di cambiare il programma, prevedendo tre bastoni e posticipando la regata costiera a Venerd quando sono previsti venti leggeri.
Una regata finale sulle boe concluder l'evento Sabato quando i titoli dei nuovi Campioni del Mondo verranno assegnati.
Sito web

(ORC news)



Altre News
06/06/2019 MARSIGLIA: WORLD CUP SERIES FINAL - DAY 3
06/06/2019 EUROPEO DI PRIMAVERA CLASSE A - IL VIDEO
06/06/2019 IN CORSO IL MONDIALE ORC A SIBENIK IN CROAZIA
06/06/2019 151 MIGLIA CETILAR: ETTORRE OFFSHORE
06/06/2019 WINDSURF FIRERACE 120: AL VIA IL NAZ. GIOVANILE SLALOM
 
  Copyright © 2005/2019 ASSO VELA | E-mail: info@assovela.it