ASSO VELA
 
RSS Feed
 
28/02/2019 COME CAMBIA LA VELA

MA A WORLD SAILING LO SANNO CHE LA VELA CI PIACE COS?
Unopinione su quanto sta accadendo nel nostro mondo

27 febbraio - Lo sport olimpico si sta adeguando alle mode ma siamo sicuri che sia un bene? Si parlato molto nelle ultime settimane delle nuove discipline che il CIO inserir a Tokyo 2024. Ultima la breakdance sportiva, che segue l'onda degli Urban Sport gi iniziata da alcune edizioni e che passando per lo skateboard, per quanto riguarda gli sport dell'acqua, ha portato all'inserimento del surf e del kyteboard.
La crisi dello sport giovanile, si dice, viene risolta con l'inserimento di discipline che possano attrarre i giovani. Da qui biciclettine che saltano, tavole che scivolano su neve o acqua, possibilmente con una buona dose di rischio... che fa spettacolo... sull'onda dei video consumati su YouTube alla velocit di click sempre pi amorfi ed indistinti. Basta far traffico, dicono i nuovi manager della comunicazione sportiva, se poi i giovani restano seduti su divani e sviluppano solo i muscoli dei polpastrelli poco importa. Sono numeri. Oggetti da audience. Se hanno i muscoli atrofizzati importa poco.
Anche World Sailing insegue l'onda, puntando forte su una Vela Virtuale, Virtual Regatta, che di fatto allontana gli utenti da mare e vento, relegandoli a semplici variabili oggetto di campagne di marketing.
La vela praticata, secondo quella che era la federazione mondiale, secondaria rispetto ad un non meglio definito "spettacolo" basato unicamente su una velocit a prima vista appassionante, ma poi ripetitiva ed anche un po' lontana dalle reali possibilit dell'utente velico medio.
Leggi tutto

(Michele Tognozzi - Farevela)



Altre News
28/02/2019 WINDSURF A MARSIGLIA: SOFIA RENNA ORO ALLA MED CUP
28/02/2019 STAGE FORMULA KITE - OSTIA 8-9-10 APRILE
28/02/2019 COME CAMBIA LA VELA
28/02/2019 AL VIA IL MEETING INTERNAZIONALE DELLA GIOVENT
28/02/2019 LA MAGIA DI ALASSIO CONTAGIA I DRAGONI
 
  Copyright © 2005/2019 ASSO VELA | E-mail: info@assovela.it