ASSO VELA
 
RSS Feed
 
17/05/2007 TROFEO SIAD BOMBOLA D'ORO, LA PRIMA GIORNATA
Trofeo Siad Bombola d'Oro, la prima giornata

Una splendida giornata da antologia della vela, con vento teso e regolare tra gli 8 e i 10 nodi e mare poco mosso ha accolto, a Portofino, i 78 dinghy scesi in acqua questa mattina per affrontarsi nella prima prova del Trofeo SIAD Bombola d'Oro.
Quella del 2007 l'undicesima edizione della classica manifestazione per Dinghy organizzata dallo Yacht Club Italiano con la partnership di SIAD, azienda leader nella produzione e commercializzazione di gas tecnici e speciali per l'industria meccanica, farmaceutica, chimica e alimentare.
La regata lunga di oggi partita regolarmente all'una su un campo di regata di forma "trapezoidale" posato al largo tra Paraggi e lo specchio d'acqua davanti al Covo di Nord est.
E' stata una regata combattuta per i salti di vento e divertente e impegnativa per il percorso delimitato da cancelli obbligati che hanno impegnato non poco i concorrenti meno capaci.
Nella prima bolina ha dominato Dani Colapietro su King Joe, che a causa di un problema tecnico stato per superato da Paolo Viacava su Mailin Recchi che ha portato a termine la regata in prima posizione.
Il campione portofinese Paolo Viacava - attuale detentore del record di vittorie al Trofeo SIAD ( imbattuto dal 2000) - si aggiudica quindi la prima prova, seguito da Nicol Saidelli su Kamamala e da Dani Colapietro su King Joe.
Quarto a tagliare la linea di arrivo Giorgio Pizzarello a bordo di Greta II, seguito da Vittorio d'Albertas su Behemot.
Buoni piazzamenti anche per gli ospiti stranieri, alcuni dei quali hanno regatatato con le mogli. Particolare divertimento per gli equipaggi giunti dalla Germania e dal Giappone, estasiati per aver corso in questo paradiso della vela.
Il Trofeo SIAD Bombola d'Oro prosegue domani e dopo domani con prove a bastone nelle acque davanti a Portofino.
Ricco anche il programma degli eventi collaterali.
Si comincia questa sera alle 18.30 con il brindisi di benvenuto, voluto da SIAD per tutti i partecipanti, che si terr sul terrazzo dello Yacht Club Italiano. In questa occasione verr presentato l'annuario della Classe Dinghy e verr assegnato il Premio Fedelt a tutti i dinghisti che hanno preso parte a 10 edizioni del Trofeo SIAD.
E' in programma poi per domani sera una grande cena per tutti i regatanti, che si concluder con uno spettacolo di Valerio Festi nella piazza di Portofino.

Il Dinghy 12 piedi, da tutti chiamato semplicemente Dinghy, una deriva per una sola persona di equipaggio disegnata nel 1913 dall'inglese George Cockshott. lunga 3,66 m ed armata con un albero dotato di due antenne (picco e boma) che reggono l'unica vela di forma trapezoidale o aurica di 9 mq di superficie. Pesa, completa di attrezzatura, 120 kg. Fino a pochi anni fa era costruita in legno ora viene costruita con scafo in vetroresina con finiture ed elementi in legno. Il Dinghy 12 piedi una classe di imbarcazione riconosciuta a livello internazionale, ha disputato i Giochi Olimpici del 1920 e del 1928. In Italia molto amata specie nella Riviera di Levante dove si diffusa fin dai primi anni; a Portofino esisteva infatti uno dei primi cantieri costruttori..



Altre News
18/05/2007 TORNA ANCHE QUESTANNO LA CINQUECENTO WARSTEINER CUP
17/05/2007 RIVA CUP: FINDEL-TELLEN PASSANO IN TESTA TRA I 505
17/05/2007 TROFEO SIAD BOMBOLA D'ORO, LA PRIMA GIORNATA
17/05/2007 INIZIATO AD ALBARELLA IL TROFEO ALILAGUNA
17/05/2007 INTERVISTA ESCLUSIVA A BRAD BUTTERWORTH DOMANI ALLE 20.00
 
  Copyright © 2005/2020 ASSO VELA | E-mail: info@assovela.it