ASSO VELA
 
RSS Feed
 
24/10/2012 ANDREA PENDIBENE: IL RESOCONTO DELLA MINIBARCELONA

Andrea Pendibene SV MM-Napoli: il mio resoconto della regata MiniBarcelona 2012
Secondo posto dopo 220 miglia del percorso modificato a causa delle condizioni meteo

Dopo il trasferimento da Valencia ho preso parte alla sessione di allenamento con la squadra spagnola seguita da Gerard con vento teso e un test con la squadra italiana capitanata da Riccardo Apolloni con vento leggero: entrambi i test sono serviti per decidere il setting definitivo per la regata.

Il nuovo percorso annunciato ufficialmente la sera precedente lo start prevedeva la partenza davanti al Porto olimpico di Barcellona, un disimpegno alla boa di separazione del traffico denominata "Besos", discesa sotto spinnaker alla piattaforma petrolifera di Casablanca, un lungo bordo fino a Palamos dove abbiamo utilizzato come boa la meda cardinale della secca antistante il porto per finire sulla linea di arrivo davanti al porto di Barcellona.

Dopo lo start in assetto da bolina con una mano alla randa e la solent (jib) abbiamo raggiunto la boa del disimpegno, il vento era sui 20 nodi ma con il basso fondale bisognava gestire bene le onde e gli avversari essendoci molti incroci.

Alla boa del disimpegno ho issato lo spi in leggero ritardo perch sono arrivato con un gruppetto di proto e ho preferito girare la boa rimanendo al timone, a posteriori si dimostrata una scelta azzeccata perch ci sono stati numerosi scontri.

Un bordo unico a forte velocit con lo spi, randa e solent in planata fissa fino alla piattaforma senza mai mollare la barra perch in velocit e con l'onda inserire il pilota sarebbe stato troppo rischioso, bench a tratti l'ho fatto per mangiare dei brevi snack e bere.

Alla piattaforma sono arrivato stanco e non ho interpretato molto bene i salti di vento. L'aria era calata e girata in bolina ed assieme ad una onda lunga residua ha imposto molte virate.

Il passaggio della piattaforma di notte stato magnifico sotto la pioggia battente e i forti groppi temporaleschi mentre due pattugliatori a controllo della zona hanno chiamato pi volte al vhf per essere entrati nella zona off-limits.

Fino a Barcellona una breve bolina larga e poi nuovamente sotto spi con reaching stretto fino a Palamos. Ho girato la boa in terza posizione e siamo ripartiti con una leggera bolina in contatto visivo con chi mi precedeva.

Il rientro stata una vera roulette russa. Un fronte temporalesco ha invaso il campo di gara, non ho potuto far altro che entrarci dentro con lo spi medio, una mano alla randa e in ogni groppo ammainare, prendere la pioggia battente, per poi dopo 10 minuti re issare lo spinnaker. Tutto questo per una decina di volte fino a dieci miglia da Barcellona, dove il cielo si aperto ed ho scoperto di avere una barca davanti e l'altra dietro rimasta bloccata in qualche groppo ........

ANDREA: molto contento, un secondo posto in campo internazionale a poco distanza dalla Vittoria di Valencia, qui tanto vento, pioggia e il livello molto alto. Ho tenuto medie molto alte di spinnaker ma non ho gestito al 100% gli intervalli di riposo e sono arrivato stanco nella bolina, notoriamente il mio punto forte.

Finalmente ora posso dire che sono soddisfatto delle ultime quattro regate, sto ricominciando a trovare la serenit del 2010 e non mi voglio certo fermare.
Una serie di risultati resi possibili grazie al supporto della Marina Militare, ai partner tecnici e a Giovanna che ha seguito tutta la stagione, anche quando le cose non giravano bene e tutto era pi difficile.

GIOVANNA: stagione finita in crescendo, Andrea ha dimostrato che la passione e la costanza pagano. Ora il rientro e poi bisogner decidere i programmi futuri velocemente per non perdere questo stato di forma raggiunto con tanto tanto sacrificio da parte di tutti.

alaggio (clicca per ingrandire) traino (clicca per ingrandire) check rig (clicca per ingrandire)
stazze (clicca per ingrandire) navigazione (clicca per ingrandire) arrivo (clicca per ingrandire)


Altre News
24/10/2012 WEB RADIO: CAPITAN UNCINO, RUBRICA DI VELA E NAUTICA
24/10/2012 BARCHE APERTE, OBIETTIVI CENTRATI: TANTE PROVE IN MARE
24/10/2012 ANDREA PENDIBENE: IL RESOCONTO DELLA MINIBARCELONA
23/10/2012 TEAM CACHARAZA PROMOTORE DELLA VELA IN TOSCANA
23/10/2012 BARCHEBOOK UN SOCIAL NETWORK DEDICATO ALLA NAUTICA
 
  Copyright © 2005/2018 ASSO VELA | E-mail: info@assovela.it